Chi siamo

Samyoga in sanscrito significa “unione equilibrata”.

Se semplificando possiamo ridurre il significato di Yoga a “unione”, l’unione della coscienza individuale con la Coscienza universale, esistono quattro tipi di unioni possibili.

L’unione scarsa, Hiina Yoga, l’unione eccessiva, Ati Yoga, l’unione falsa o sbagliata, Mithya Yoga, e infine l’unione giusta, equilibrata, in cui gli organi di senso e gli organi motori, la mente e lo spirito sono in armonia tra loro e dunque in armonia con l’Universo. Questo è appunto il significato di Samyoga.

Ed è questo l’obiettivo di ogni praticante di Yoga, l’obiettivo che non dovremmo mai dimenticare.

E’ un caso che io mi chiami Samuela Urbini, che potrebbe richiamare il Samyoga, ma che abbiamo capito essere un concetto a sé.

Come insegnante mi sono dedicata per 15 anni alla mia formazione, seguendo gli stili di diverse scuole: Raja Yoga, Yoga Ratna, Ashtanga Vinyasa Yoga e Hatha Yoga. E mi sono diplomata come insegnante di Yoga e Meditazione presso l’Ananda Ashram, ottenendo la certificazione Csen/Coni.

L’Ashtanga Vinyasa Yoga è lo stile a cui mi dedico con più energia negli ultimi anni, sia come pratica personale, con la guida di Tina Pizzimenti, sia partecipando a workshop con diversi insegnanti, tra cui Eddie Stern, Sharath Pattabhi Jois e Lino Miele.

Parallelamente ho frequentato lezioni di arti marziali e in particolare di Kung Fu, fino al conseguimento della cintura nera (con diploma Uisp), e di Krav Maga (3 anni).

Sono specializzata anche nell’insegnamento dello Yoga pre e post-natale, un felice adattamento della pratica tradizionale a questo speciale momento della vita di una donna.

E nello Yoga per Bambini con Bisogni speciali (sindrome di Down, autismo, paralisi cerebrali infantili, ma anche per ritardi di ogni entità, difficoltà di apprendimento, disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività-ADHD e disturbi alimentari), grazie al corso di formazione dell’insegnante Ylenia Malti.

Seguici su Facebook